baghera è detta bughy perchè "corta"; è una mezza persiana con la coda a fulmine che mi aiuta a badare a tutti gli amici/mici...

domenica 14 settembre 2014

Quando si dice "condividiamo"...

Il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi (ancora sul caso Daniza)

In questo articolo si legge: "Solo nell’ultimo mese Daniza era stata avvistata almeno una decina di volte vicina (quando non dentro) i centri abitati. È questo che l’ha «fregata». Walter Ferrazza, sindaco di Bocenago, paese della zona ed ex sottosegretario alle Autonomie nel governo Letta, aveva provato subito dopo l’aggressione a Maturi a creare un comitato coinvolgendo Provincia, sindaci e autorità varie per affrontare il problema. «Non volevo - spiega - che abbattessero l’orso, ma serviva un coordinamento per affrontare il problema perché Daniza era una minaccia». Tutto rimasto carta straccia fino a quando l’altra notte la squadra speciale della provincia individua la bestia in una stalla e l’abbatte. «Sono degli incompetenti», sbotta Ferrazza. «Il danno d’immagine per noi è terribile, ora per tutti siamo i killer dell’orso»."

Cosa sa l'autore del pezzo, Roberto Simoni, che noi non sappiamo? Come mai parla di abbattimento in una stalla? 

Altro fatto inquietante: in rete gira una foto di Daniza con uno dei cuccioli davanti a una trappola a tubo - la vedete qui sotto. La foto risulterebbe essere quella ufficiale di una telecamera bolyguard usata per riprendere gli animali selvatici senza farsi vedere. Cosa c'è di strano? - direte voi - si sapeva che tentavano di prenderla con questo metodo. 
Di strano c'è la data. La foto è DATATA 28 LUGLIO. Ben prima della presunta (a questo punto il "presunta" è d'obbligo) aggressione al sedicente cercatore di funghi (ringrazio Marina Kodros che per prima ha scovato la copia con la data in rete, su un profilo Twitter).

Come mai cercavano di cattura Daniza già il 28 luglio, cioè prima che spargessero in giro l'assurda voce che fosse pericolosa a causa dell'aggressione (difesa dei cuccioli) al tipo? 

Di questo e di tanto altro dovranno tener conto, così come della volontà di usare quell'area in cui Daniza si muoveva per ampliare le piste sciistiche, come si legge qui.

Poi, stranamente, nessuna foto di Daniza ormai morta è stata pubblicata (e dico stranamente perché il "circo mediatico" generalmente non si ferma di fronte a nulla e non ha certo il buon gusto di evitare di postare foto di individui uccisi). Le poche che si vedono non ritraggono il cadavere di Daniza, ma sono di repertorio, foto reperibili in rete già da tempo. 

Ci sono troppe incongruenze nella versione ufficiale, curioso anche il fatto che non si riesca a conoscere il nome del veterinario che avrebbe sparato a Daniza la dose fatale di anestetico. Perché mai non si dovrebbe sapere, se tutto era legale e a norma? 

Ieri intanto abbiamo fatto un flash mob davanti al Ministero dell'Ambiente e bloccato il traffico sulla Cristoforo Colombo per alcuni minuti.

L'articolo qui, prossimamente pubblicherò anche il video.


Ho chiesto all'amica RITA il permesso di pubblicare a mia volta un suo recente post riguardo questa oscura vicenda perchè lo ritengo perfetto, ricco di informazioni dettagliate che normalmente non ci vengono fornite e volevo condividerlo al cento per cento!
Non ci dimenticheremo di Daniza e dei suoi cuccioli...

Grazie a Rita e a voi per l'attenzione.

4 commenti:

Xavier Queer ha detto...

Ho condiviso il tuo post... Non so che dire, il comportamento di certa gentaglia mi lascia svuotato...
Un abbraccio
Xavier

mirtilla ha detto...

Che tristezza......Ti lascio il mio abbraccio cara Maura . Mirtilla.

Kylie ha detto...

Ad orrore si aggiunge orrore.

RobbyRoby ha detto...

una vera tristezza.
:-(