baghera è detta bughy perchè "corta"; è una mezza persiana con la coda a fulmine che mi aiuta a badare a tutti gli amici/mici...

lunedì 6 febbraio 2012

Appello dal Wvf




 dal Wwf e dagli ornitologi italiani arriva un appello per preservare le diverse specie di passeriformi che abitano le nostre città: “Lasciate sul balcone briciole di dolci e biscotti oppure frutta secca. Anche appendere pezzi di lardo agli alberi di un giardino è un modo semplice e molto efficiente per rifocillare animali come cince e pettirossi. Chi vuole può anche pensare di riciclare bottiglie di plastica riempiendole di semi oppure di costruire una mangiatoia di legno”. Ovviamente, precisano gli esperti, è importante che i punti dove si lasciano semi e briciole siano protetti dall’acqua e lontani da aree frequentate dai gatti



In questi giorni nel mio giardino sono arrivati anche molti merli, tortore e passeri.
La convivenza con i miei gatti è abbastanza equilibrata; sembra quasi che si rispettino data la condizione atmosferica particolare.
Ovvio che i miei mici rimangano comunque molto poco all'esterno poichè, nonostante la sana pelliccia, peferiscono stare pigramente accovacciati tra la poltrona ed il divano...
Spero che questo rigore invernale passi presto, per tutti quegli animali selvatici che si trovano ora a sopravvivere in condizioni di estrema difficoltà.

11 commenti:

Alligatore ha detto...

Pure io lascio delle briciole sulla finestra, in particolare ora, che con il freddo e il gelo non attirano formiche e il micio rosso di casa se ne sta al caldo (sa che non deve andare a caccia, ma è più forte di lui a volte).

maura ha detto...

Il micio rosso...pensa che quello che avevo dal papà è rimasto con lui per quasi 20 anni!
Da bravo rosso aveva anche le lentiggini attorno agli occhi; mamma pensava che avesse qualche problema ed invece era una sua caratteristica.

ziamaina ha detto...

Ciao Maura, da qualche anno seguo i consigli della Lac, (Lega Anti Caccia) e preparo queste pallottoline qui, molto gradite e con un profumo che viene voglia di morderle mentre le prepari :-D Ho letto da qualche parte che le briciole non andrebbero bene per gli uccellini giacché gli si bloccano nel gozzo, ma non mi pronuncio... Baciotto ai mici :-)

maura ha detto...

Ufficialmente ciao, ziamaina!!!
Sai che sbaglio da sempre?!
caspita, pensavo di fare del bene ed invece così facendo rischio di peggiorare la vita di questi esili batuffoli di penne...
Seguo il tuo consiglio, stanne certa.
Quì a nordest fino ad ora abbiamo avuto forte vento e gelate, ma da domani è prevista neve, sigh.

ziamaina ha detto...

Guarda, quella delle briciole l'ho scoperta da poco anch'io, quindi non ti rammaricare :-)
Quanto al clima, sto a nordest pure io e sono molto in apprensione per i prossimi tre giorni, non tanto per me e gatte di casa, ma per le povere creature della colonia...
Sono comunque molto amareggiata e triste per le persone in difficoltà in tutta Italia, soprattutto quelle che so essere votate alla causa del volontariato animalista, che già facevano fatica a gestire le emergenze (come le mie amiche de L'Aquila) e in questi giorni sono prese davvero male...
Che la Grande Madre ci protegga...

maura ha detto...

segui anche tu PICCOLI AMICI GRANDI AMORI?
Ammiro tantissimo quelle persone...a volte mollerei tutto ed andrei ad aiutare, ovunque ce ne fosse bisogno..

Martigot ha detto...

L'altra mattina, quando sono andata ad aprire all'abominevole Polly (la cagnolona terranova che c'è allo studio dove lavoro), è svolazzato fuori dal suo riparo anche un merlo :) Il quale poi durante la giornata è sempre nei paraggi. Mi sa che quei due son diventati amici.

Anche noi in giardino mettiamo sempre, d'inverno, i semini per gli uccelli, che si fanno delle grandi abbuffate. Posson stare tranquilli, tanto né il mio gatto né i suoi iper civilizzati compari, hanno più il minimo interesse a dar loro la caccia, men che meno con questo clima.

un saluto :)

Biancaneve ha detto...

Oddio, non sapevo che le briciole non andassero bene...
Dunque, nel terrazzo dei miei genitori vengono sempre dei passerotti ed io li ho convinti (i miei genitori) a metter loro del cibo: appunto briciole, ma anche semi. I semi però non li mangiano.
I miei li hanno presi in un negozio specializzato, il negoziante gli ha detto che dovrebbero andar bene anche per i passeri.
Ora mi informo meglio va...

Biancaneve ha detto...

Ho letto la ricetta postata da ziamaina, ora la passo ai miei genitori.
Comunque i miei, più che molliche, mi sa che gli mettono il pane grattugiato. E' più fino, non dovrebbe rimanergli nel gozzo... dio, speriamo, ora mi è venuta la preoccupazione di aver fatto male anziché bene. :-(

maura ha detto...

sorrido Biancaneve, perchè é la stessa angoscia che é venuta a me.
Ma poi sai cosa ho pensato? Io credo che gli animali siano molto più intelligenti degli uomini e che si passino parola tra di loro (altrimenti non si spiega come mai nel mio giardino ci sia tutto questo via vai di gatti che vengono a "prendere il te" con i miei...)e che abbiano capito che basta non bere nell'immediato!
Così facendo evitano di soffocare; comunque ti confesso che ho diminuito l'apporto di pane, integrando con pezzetti di mela, gallette di riso e anche chicchi di riso crudo.

Biancaneve ha detto...

Ah, già anche le gallette di riso possono andar bene.
E penso anche io che loro sappiano cosa gli faccia bene e cosa male, però sai, quando hanno fame magari potrebbero attaccarsi a tutto.
Che si passino la parola è sicuro. :-D
Stasera sono andata a portar da mangiare a quelli in strada, solo che aveva appena smesso di nevicare e non si sono fatti vedere. Speriamo che non si ammali nessuno con questo freddo!