baghera è detta bughy perchè "corta"; è una mezza persiana con la coda a fulmine che mi aiuta a badare a tutti gli amici/mici...

lunedì 25 febbraio 2013

"Giochi olimpici giovanili"



Sono passati pochi mesi dalla fine degli europei di calcio nei paesi dell'est europa e nei nostri occhi sono ancora impresse quelle orribili scene di animali straziati, uccisi barbaramente per "ripulire" le strade e renderle accoglienti per i signori turisti...







Brasov, Romania.

Altro paese, stessa storia.

In questi giorni si stanno svolgendo i giochi olimpici giovanili europei e per questo si stanno ripetendo le

stesse ignobili scene già viste in ukraina, in polonia ect.( volutamente in minuscolo)

Un nuovo massacro ai danni di esseri viventi indifesi la cui unica colpa è quella di esistere!

E' per questo che l'OIPA sta chiedendo a tutti i cittadini di inviare una mail di protesta contro questa

tremenda situazione.

Uniamoci un'altra volta in difesa dei più deboli, cliccate QUI' e raggiungerete la pagina dedicata.

GRAZIE.

10 commenti:

Sara ha detto...

Mai turismo nei paese che uccidono gli animali!

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

Vado subito a leggere. Grazie per la segnalazione, Maura.

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

...fatto! L'ho appena inviata.
Sperando che unendo le nostre forze succeda qualcosa di positivo.

Lufantasygioie ha detto...

fatto...!
Vorrei solo sapere quando l'uomo cambierà...quando

RobbyRoby ha detto...

ciao
mandato email e condiviso sul blog di hay lin http://haylin-robbyroby.blogspot.it/2013/02/il-gatto-parlante-giochi-olimpici.html

Kylie ha detto...

Concordo con Sara. Paesi in cui non andarci mai.

Buon mercoledì!

Biancaneve ha detto...

Terribile, sono venuta a conoscenza di questa ennesima strage tramite FB e ho già provveduto a firmare la petizione (per quel che può servire, in ucraina non è servita a nulla).

Comunque vorrei spezzare una lancia in favore di questi paesi, nel senso che in tema di considerazione e rispetto degli animali nessun paese è più barbaro di un altro, lo sono tutti. Noi non uccideremo i cani e gatti randagi, ma che dire dei milioni di esseri senzienti che vengono sfruttati e sterminati ogni giorno negli allevamenti, negli stabulari per la vivisezione, nei circhi, negli zoo e in altri luoghi di detenzione? Forse un vitello, un maiale, un topo valgono meno di un cane e gatto? Certo che no.
In tema di diritti animali stiamo messi leggermente meglio appunto solo per quanto riguarda i cosiddetti animali d'affezione, sì, forse un piccolo passo avanti, ma andatelo a chiedere agli animali negli allevamenti se possiamo definirci meno barbari di altri paesi. Per loro non esiste paradiso, solo inferno. Anche in Italia. Dalla loro prospettiva, che è l'unica che dovremmo assumere quando si parla di animali, siamo tutti barbari.
Un abbraccio cara Maura, lo so che anche tu la pensi come me, ma è bene comunque sensibilizzare le persone pure su tutti gli altri orrori che vengono perpetrati ai danni degli animali, altrimenti qua ci indigniamo per i cani e gatti, ma non per gli altri che periscono a migliaia negli allevamenti (non mi riferisco a te, ma a chi si troverà a passare di qua e a leggere).

Alligatore ha detto...

Concrodo con l'amica sopra, e mi torna in mente un interrogativo che mi fece pensare durante un'intervista con la scrittrice Deborah Gambetta: come possiamo dire di amare gli animali, se poi li mangiamo?

Lufantasygioie ha detto...

passo per un saluto.
Spero tutto ok.
Lu

SuperCoven ha detto...

Mamma mia come sono stata male qualche mese fa nel vedere come quegli orribili, vili, luridi, sanguinari, sporchi, villani grezzi esseri hanno ucciso a bastonate tutti quei poveri cani! che schifo! Io mi sforzo di non buttare benzina sul fuoco ma veramente certi luridi esseri meriterebbero la stessa fine! Ho inviato l'e-mail, spero che serva a qualcosa! Saluti :D