baghera è detta bughy perchè "corta"; è una mezza persiana con la coda a fulmine che mi aiuta a badare a tutti gli amici/mici...

sabato 10 marzo 2012

rifletti sul menù di pasqua...


Ma guardatelo...

Non accetto più questa società che si professa civile e poi massacra queste creature inermi, delicate, cucciole.

Ma si può fintamente festeggiare la vita con la morte?!
E' una violenza che non trova nessuna giustificazione.
Il massacro degli agnelli e dei capretti (non ultimo esempio) non è solo un atto di morte, non è solo una infame tortura ma è una gravissima contraddizione se si professa la pace, il rispetto, la non violenza.

Non nascondiamoci dietro "la tradizione"!
Dobbiamo essere consapevoli che non abbiamo nessun diritto di sopraffarre altri esseri, solo perchè più deboli o perchè non hanno voce per difendersi o per gridare la loro sofferenza, e questo è un esempio di ampio respiro!

IMPARIAMO A RISPETTARE ED A DIFENDERE LA VITA!

10 commenti:

Biancaneve ha detto...

Brava, ottimo post!

Conto di scriverne uno anche io in vista dell'imminente Pasqua. Cerchiamo di sensibilizzare più gente possibile.

Come si possono macellare gli agnelli? Per festeggiare la resurrezione di Cristo, poi?
Loro, poveri piccoli, una volta uccisi mica resuscitano.

Zio Scriba ha detto...

Uccidere per mangiare è già brutto, ma uccidere dei CUCCIOLI?
E il sapore non è nemmeno buono... basta con queste tradizioni barbare!!!!

maura ha detto...

@Biancaneve
E' il minimo che possiamo fare, amica mia.
Ogni volta vorrei che il tempo crollasse sopra questi giorni e li facesse scomparire...
Un abbraccio.

@Zio Scriba
Ciao Zio!
E' bella la conferma della stima, che poi è reciproca, che voi amici mi dimostrate sentendovi a me vicini...
Apriamo gli occhi ed il cuore a chi non vuole vedere e sentire!

Martigot ha detto...

Un'altra "tradizione" particolarmente orribile, in cui tanto per cambiare a farne le spese sono degli animali. Già mi risulta incomprensibile capire come si possano uccidere animali adulti, ma quando tocca ai cuccioli è se possibile ancora peggio...
Ma perché a pasqua non ci accontentiamo del coniglio di cioccolata e delle decorazioni dai colori pastello? Quella sì sarebbe una festa di pace, o no?

maura ha detto...

@Martigot
Hai perfettamente ragione, mia cara!
E rendiamoci conto che il più delle volte vengono uccisi 2 volte perchè gli viene rubata la vita per essere gettata nei rifiuti, inutilizzata...che brutto termine:(

Alligatore ha detto...

Non mi piacciono le tradizioni, quelle poi con la vittima sacrificale ancora meno. Ben fatto.

maura ha detto...

@Alligatore
Grazie della solidarietà, non vedo l'ora che passino queste "feste".
Buona settimana!

Sara ha detto...

Si, ne ho parlato in casa, nello specifico a mio suocero, che è più sensibile a certe "tradizioni", anche per una questione anagrafica.

Biancaneve ha detto...

Fortunatamente io sono riuscita a convincere i miei genitori e già da diversi anni non cucinano più l'agnello; loro sono onnivori, e non credo che riuscirò mai a farli diventare almeno vegetariani, però sull'agnello a Pasqua l'ho avuta vinta, altrimenti, gli ho detto, non sarei andata a pranzo da loro.
Forse dovrei "ricattarli" su tutto e dirgli: "se volete rivedere la vostra figlioletta tanto amata, smettete di mangiare gli animali, non solo a Pasqua, ma sempre".
Quasi quasi... ;-)

Alligatore ha detto...

C'è un premio da me per te, se lo vuoi ...ma anche no ;)